In Love & Sex

San Valentino: i consigli della Dyvina… e di Marilyn!

Tutto ciò di hai bisogno è amore” e a San Valentino, il giorno ufficiale che lo celebra, lasciati andare al godimento allo stato puro. Con chi? Il partner della vita, l’amante ideale, uno sconosciuto incontrato in metro… non importa. Godere è la parola chiave. E cosa fa godere di più nella vita del connubio cibo/sesso?

Sapevate che la cucina è una delle stanze preferite per il sesso? Love-Cooking, Kitchen Sutra… il tavolo della cucina, ad esempio, è il diversivo più “cinematografico”: indimenticabili le scene di sesso in cucina tra Jessica Lange e Jack Nicholson in “Il postino suona sempre due volte” o Kim Basinger e Mickey Rourke in “9 settimane e mezzo” (rivedete la scena cucina) …. ma anche le dichiarazioni di star come Zac Efron, di cui la cucina è la sexy location preferita. Ogni tanto, bisogna cambiare aria. O anche soltanto stanza… per fare l’amore.  Ma perché la cucina ci eccita così tanto? Cucinare e mangiare possono essere delle attività estremamente sexy! Ecco 3 consigli “dyvini” per spassarvela!

1. FOODPORN ROAD

Deliziatevi con un viaggio “goloso” sul corpo del vostro partner, un sexy percorso gastronomico tutto da gustare!

  • Stendete con un matterello la pasta fatta in casa sulla schiena del vostro partner, come per fare un massaggio molto erotico… ma anche spaghetti all’amatriciana o un brasato, da gustare rigorosamente senza mani!
  • Trasformatevi in una piccante Sushi Girl! Come la provocante Samantha in Sex & the City, adagiate su tutto il vostro corpo tanti sushi da condire con wasabi, che avrete messo dove non andrebbe messo il wasabi!
  • Riempite una Sac à Poche con del cioccolato fondente e come un pittore espressionista decorate il corpo della vostra partner secondo le vostre fantasie… ora è pronta per essere assaggiata!
  • Giocate bendati, con cibo da mangiare o da spalmare sul corpo. Sistemate varie ciotoline che contengono vari topping come miele, vaniglia, albicocche, more, mirtilli, fragole, panna, purè, creme, salse o frutti succosi. Si può forse partire senza un cunnilingus o fellatio golosi? Se volete osare un po’ di più provate con lo sploshing! Alcune persone amano sporcarsi con il cibo, versarselo addosso, magari reciprocamente, fino al punto di lanciarlo. Avete presente “Sing” il videoclip dei Travis? Affondare le mani nella crema e cospargersi il corpo, premersi addosso un purè, lanciarsi torte di panna, rotolare nella cioccolata, giocare con consistenze, colori e sapori, fino a essere completamente ricoperti di cibo. E a quel punto, o prima o dopo o durante, fare l’amore voracemente. Negli Stati Uniti esistono anche dei party, per appassionati del genere, gli Sploshing Party… ma se cercate bene li troverete un po’ dappertutto, forse anche in Italia!

2. UTENSILI DA CUCINA 

Non servono soltanto per girare il brodo… Per uno spanking casereccio, ovvero qualche sculacciata birichina, usate mestoli, schiumarole, cucchiarelle di legno… e per giochi un po’ più spinti anche la rotella per i ravioli, che somiglia tanto alla rotellina dentata in acciaio di Mr.Grey in 50 sfumature. E le pinze per il fritto? In un attimo si trasformano in uno strizzacapezzoli un pò perverso e il portaghiaccioli diventa magicamente un dildo molto fresco se non ghiacciato! Anche il doccino per il lavello può avere la sua “giusta” collocazione e il grembiulino per ripararsi dagli schizzi, indossato assolutamente senza niente sotto…. Avete mai pensato di cambiare la temperatura ai vostri sex toys? Infilateli nel freezer se vi piace il “brivido freddo” o leggermente scaldati a bagnomaria (attenzione a non sciogliergli sono in silicone!) se volete “sentirvi” ancore più calde.

3. MOBILI DA CUCINA

Un po’ di Kitchen Sutra ovvero le posizioni erotiche sugli elettrodomestici o sui mobili da cucina, come il tavolo, le sedie, la lavastoviglie, il piano di lavoro di una cucina all’americana. Ma quali sono le migliori?

  • In piedi contro il muro… un evergreen sempre molto eccitante! Trova un appoggio e appiccicati al muro… divarica leggermente le gambe e lascia che il tuo partner ti sollevi in modo che le “zone calde” si trovino allo stesso livello. Avvolgi le tua gambe alle sue e abbraccialo per non perdere l’equilibrio. E ora lasciati trasportare dal piacere dei suoi movimenti…
  • Seduta su pianali vari, lui seduto in ginocchio e lei sopra di spalle oppure lei sdraiata su un tavolo di fianco e lui da dietro…Attenzione! Optate per le tavole di legno che sono molto resistenti. Evitate quelle in vetro… potreste essere protagoniste di uno spettacolo poco piacevole.
  • Love Seat – sfruttate tutte le sedie della vostra cucina.. Attenzione! Evitate le sedie di paglia… potreste farvi male! E anche le sedie di plastica: potreste scivolare!
  • Appoggiati al lavello, alla lavastoviglie, al frigorifero… Il tuo lui è in piedi di fronte a te. Avvolgi le sue gambe tra le tue cosce e posiziona i tuoi piedi all’altezza del suo fondoschiena, che guideranno i suoi movimenti dentro di te. Le mani del tuo partner mantengono ferme le tue cosce e tu puoi appoggiarti sul mobile o stringerlo al collo…Attenzione! Questa posizione permette una penetrazione molto profonda e spesso l’uomo raggiunge l’orgasmo molto velocemente…

Se poi volete cucinare qualche piatto stimolante usate:

TARTUFO – non facile da trovare e abbastanza costoso, ma sollecita e stimola l’attrazione e il desiderio. La ragione di questo suo “aiuto per l’attività sessuale” dipende sia dal suo impatto “psicologico”, poiché è un cibo raffinato, sia dal suo contenuto di androstenediolo, l’ormone che ha un notevole potere afrodisiaco. Il tartufo è uno dei piaceri della vita. Simbolo di privilegio, capriccio dei potenti, quintessenza di edonismo, ma soprattutto distillato di eros. Marylin Monroe ne era golosa quasi come Mata Hari e la bella Otero.

PISTACCHIO – ottima fonte di proteine vegetali, zinco, fibre e vitamina E. Uno studio pubblicato sull’International Journal of Impotence Research conferma i benefici di un consumo moderato in caso di disfunzione erettile, aiutando l’uomo nella fase dell’eccitazione.

OSTRICHE – contengono zinco, che aumenta il testosterone e il desiderio sessuale. Giacomo Casanova arrivava a mangiarne anche 50 prima di un incontro amoroso!

CIOCCOLATO – antistress, antidepressivo ed eccitante. Contiene infatti la feniletilamina e la teobromina, sostanze molto stimolanti del desiderio sessuale. La marchesa di Pompadour, giudicata dal re “fredda a letto”, si faceva preparare ogni giorno grandi tazze di cioccolata con miele e vaniglia.

E se volete cucinare qualcosa per lui? Una ricetta da star: il pollo farcito come Marilyn Monroe lo cucinava a Joe di Maggio.

A pagina 180 sulla carta intestata di una compagnia di assicurazioni (Marilyn scriveva ovunque), ecco apparire una completa ricetta su come preparare un ripieno per il pollame. Il New York Times ha ripreso la ricetta, i critici gastronomici del prestigioso quotidiano newyorchese l’hanno  “testata” ed assicurano che è molto gradevole   “…una delle farciture più belle che abbiamo incontrato. Gli elementi dispari [insoliti], come la profusione di uvetta e l’uovo tritato, improvvisamente avevano un senso, diventando piacevoli contrasti di colore. Inoltre, la miscela è deliziosa, un buon equilibrio di verdure, carni e condimenti e una debole tonicamente dolce (nota) di uva passa”. Dal tipo degli ingredienti (parmigiano, rosmarino, salvia, uvetta) i gastronomi hanno dedotto che la ricetta sia di provenienza italiana, e magari ricevuta dalla famiglia di Joe Di Maggio, all’epoca in cui il campione del baseball era sposato con Marilyn Monroe. Ad avvalorare questa ipotesi una postilla “no garlic”, niente aglio, in quanto era nota l’avversione di Di Maggio per il bulbo.

Vi riporto la ricetta così come reinterpretata dal NYT, con una precisazione: la preparazione richiede almeno 2 ore e con le quantità riportate si ottiene la farcitura sufficiente per un grosso tacchino oppure 2-3 oche o 8 polli. Regolatevi dunque.

INGREDIENTI: 10 once di mollica di pane (circa 3 etti); mezza libbra di fegati e/o cuori di pollo (circa 250 grammi); mezza libbra di carne macinata grossa (250 grammi);
1 cucchiaio di olio; 4 coste di sedano tritate; 1 cipolla grande, tritata; 2 tazze di prezzemolo tritato riccio; 2 uova sode, tritate; 1/2 tazza di uva passa; 1 tazza di parmigiano grattugiato; ¼ di tazza di noci tritate, pinoli o caldarroste, o una combinazione; 2 cucchiaini di rosmarino secco tritato;
2 cucchiaini di origano secco tritato; 2 cucchiaini di timo secco tritato; 3 foglie di alloro;
1 cucchiaio da tavola di condimento pollame aglio-free (o 1 cucchiaino di salvia secca, 1 cucchiaino di maggiorana, 1 / 2 cucchiaino di zenzero in polvere e 1 / 2 cucchiaino di noce moscata);
1 cucchiaio di sale kosher; 1 cucchiaio di pepe.

PREPARAZIONE: immergere il pane nell’acqua fredda, renderlo molle, strizzarlo con un colino. Far bollire le frattaglie per 8 minuti in acqua salata, quindi tritarle fino a quando non siano della dimensione di un chicco di caffè.  In una padella a fuoco medio-alto, rosolare la carne macinata con l’olio, mescolando di tanto in tanto. Nella terrina unire pane, fegato, carne macinata, sedano, cipolla, prezzemolo, uova, uvetta, parmigiano e noci, amalgamando delicatamente con le mani. Frullare  rosmarino,  origano, timo, alloro, il condimento per  pollame, sale e pepe in una ciotola aggiungere al ripieno e mescolare. Aggiustare di sale.


Non perderti neanche un aggiornamento. Iscriviti alla newsletter!

Share Tweet Pin It +1

You may also like

Sesso, i Millenials osano di più!

Posted on 26 novembre 2017

Quali preservativi comprare? Top condom!

Posted on 27 settembre 2017

Ho fatto sesso con un fantasma!

Posted on 17 dicembre 2017

Previous PostBodywand: la bacchetta magica del piacere!
Next PostTenga Deep Throat Cup...la fellatio perfetta!

No Comments

Leave a Reply